Agriturismo e fattoria didattica

Azienda Agricola “Le Fornaci del Zarnic”

L’azienda agricola “Le Fornaci del Zarnic” di Forgiarini Federico, si trova nel comune di Rivignano Teor, in un territorio caratterizzato dalla presenza di acque scorrenti lungo un intrico di fiumi, rogge, canali, in quella caratteristica parte della bassa pianura friulana chiamata “zona delle risorgive”.

Il fiume Stella con le sue risorgive e le olle, il bosco ripariale, i prati umidi e i prati stabili, sono senz’altro gli aspetti più peculiari del territorio, e proprio questi aspetti sono stati nel tempo custoditi e salvaguardati nei progetti di rivalutazione ambientale dell’azienda, su cui si basano alcune attività di valorizzazione dell’azienda, dei suoi prodotti, e del territorio in cui essa è insita.

Federico Forgiarini esercita quell’agricoltura che oltre ad assolvere la propria funzione primaria, con diversificazione di prodotti ottenuti e trasformati, è in grado di fornire servizi secondari, utili alla collettività.

Quindi attività di agriturismo (ristorazione e agricampeggio elevando il potenziale turistico), fattoria didattica, fattoria sociale e riqualificazione dell’ambiente nel bene della collettività.

In merito alle attività connesse si segnala che sono in fase di ultimazione degli interventi atti a migliorare l’offerta in merito alla fattoria didattica, sociale, agrituristica.

L’azienda agricola che si estende per circa 28 ettari (coltivati a ortaggi, piccoli frutti, vigneto con allevamento di bovini allo stato brado e di api per la produzione di miele) fornisce allo spaccio aziendale e all’agri-ristoro una diversificazione di prodotti genuini.

Frutta di diversa natura, ortaggi di stagione, piccoli frutti, miele, piante edibili raccolte all’interno della riserva naturale, poi annotando i prodotti trasformati quali confetture, mostarde, succhi di mela, sciroppi, sottoli e sottaceti.

L’allevamento di bovini garantisce produzione di carne e suoi trasformati di diversa natura.

Il vigneto che si estende per circa 1.70.00 ettari, ai margini dell’area protetta, fornisce uva che vengono conferiti alla cantina sociale di Rauscedo per la trasformazione e la mescita in agriturismo.

Contatti