Coltivazione di luppolo biologico

Azienda Agricola “Luppolo Verde di Polcenigo”

L’azienda agricola nata nel 2017, si sviluppa nel contesto naturalistico della Comune di Polcenigo ed è condotta dal giovane Federico Comel, laureato in agraria.

Il Progetto si sviluppa dallo studio e dall’osservazione in vari anni del territorio locale e non solo (studio delle strutture in terra tedesca e sviluppo regionale da parte dell’Ersa), al fine di individuare la migliore varietà di luppolo che adeguatamente si adatta alle nostre località.

La pianta del luppolo e una pianta perenne, sebbene come la vigna abbia una durata reale di circa 30 anni, superata quest’età comincia a diventare meno produttiva spesso a causa della assenza di un costante compostaggio del terreno.

Le piante “muoiono” ogni anno, per ricominciare a crescere la primavera successiva. Il luppolo di solito si fa crescere in un sistema a traliccio, che varia in altezza dai 3 ai 6 metri.

Vista la loro grandezza, e la rapida crescita le piante di luppolo richiedono una grande quantità di energia solare, così come acqua e sostanze nutritive.

I fiori della pianta femmina, chiamati comunemente coni, si cominciano a formare all’inizio dell’estate e arrivano a maturazione fra agosto e ottobre, a seconda del clima e della varietà e sono l’ingrediente fondamentale per la produzione della birra.

Il metodo di coltivazione è quello biologico. Il prodotto che sarà raccolto è il cono che, in fase di trasformazione in locali adeguati, verrà essiccato e poi confezionato sottovuoto e venduto. L’azienda vende anche i germogli freschi del luppolo detti “bruscandoli”, ottimi per frittate e risotti.

Contatti